Home » LE IRIS E L’ARTE

LE IRIS E L’ARTE

Project created for the upcoming exhibition “Le Iris e l’Arte”

The project starts from the willingness of Cristina Mostosi to share the beauty and magic of her botanical garden with artists during the pandemic. Inspired by the delicacy and beauty of these flowers I have created a series of images that visually translate the relationship that tie man with nature together. Particularly, each image reflects in some way part of the vision that Cristina has of nature and Iris.

 L’artista intende rievocare quelle qualità di abbandono alla natura, reciproca protezione e intima bellezza che ci legano al mondo naturale. Ispirata dalle fotografie di Iris di Cristina, l’artista ha creato composizioni visive nelle quali la figura umana e quella fiorale si unissero in una delicatezza condivisa. I due soggetti si compenetrano, oppongono e completano allo stesso tempo, nella creazione di immagini di comunione tra uomo e natura.

La prima é un immagine quasi di abbandono della figura nel fiore, un abbraccio delicato e leggero. La figura umana e quella del fiore si esaltano e contrastano in un gioco di opposizione armonica dei colori. C’é un sentimento di protezione reciproca tra i due elementi che si completano a vicenda.La delicatezza di questo incontro tra fiore e figura umana é ripresa nella terza immagine, più intima e profumata. É un immagine che, come hai detto tu, sa di primavera, freschezza, e racchiude una bellezza quasi prematura. In questa composizione Il fiore diventa come un rifugio, la figura si fa piccola, immersa in questi petali soffici che sembrano divetare lenzuola. Il tutto é avvolto da una luce palatable e musicalitá, creamdo un risultato omogeneo e surreale.Infine, l’ immagine centrale funge un po’ tra connettore tra le altre due, infatti richiama i colori di entrambe le parti che si incontrano a metà. É un immagine diversa dalle altre in quanto sembra in continua metamorfosi, le figure in essa  sono meno definite e si intersecano creando diverse letture ogni volta che la si guarda. Se avvicinandosi si può notare una ragazza che ride, se ci si allontana compare invece un volto opposto di donna, creato da un gioco di Formenti dei petali dell’iris. É come se in questa immagine avvenisse un incontro spirituale, l’anima dell’Iris e quella della ragazza diventano un tutt’uno. C’é una comunione e complicitá in questa risata che é un riso di vita!

.

.